Chiudi
Prenota un appuntamento
Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.
Prenota un appuntamento

CHIRURGIA
ESTETICA

Chirurgia Estetica del viso

Il viso è la parte più importante del corpo perché è in grado di comunicare i nostri sentimenti ed emozioni. Il viso è il nostro biglietto da visita, è ciò che crea la prima impressione visiva che spesso diventa determinante nei rapporti interpersonali e lavorativi. Tutti questi fattori devono essere considerati nella progettazione ed esecuzioni degli interventi chirurgici estetici al volto.

  • Obiettivo: Naturalità e credibilità
  • Inestetismi del viso
  • Chirurgia estetica Viso: Anestesia
  • Chirurgia estetica Viso: Cicatrici
  • Costi
  • Chirurgia estetica Viso senza bisturi
  • Uomo & donna, una chirurgia diversa
Obiettivo: Naturalità e credibilità del viso

L’ obiettivo più importante da raggiungere con la chirurgia estetica del viso è un aspetto naturale e credibile. Interventi di chirurgia “estrema” che ricercano di ottenere risultati “wow effect” spesso rendono l’ aspetto del paziente innaturale o – peggio ancora – finto. Le persone che interagiscono con pazienti “vittime” della chirurgia “estrema” percepiscono una sensazione del rapporto di tipo teatrale e non quella che probabilmente il paziente operato avrebbe voluto.Gli interventi chirurgici eseguiti dal dott. De Pasquale vengono progettati con attenzione per ottenere risultati dall’ aspetto naturale e credibile.

Inestetismi del viso

Il viso può presentare diversi tipi di inestetismi. Alcuni possono  essere d’origine genetica come ad esempio il naso aquilino o le labbra eccessivamente sottili mentre altri possono essere acquisiti a seguito di patologie / traumi come le cicatrici dell’ acne oppure a causa del semplice passare del tempo come il rilassamento cutaneo e le rughe. Ogni tipologia d’ inestetismo del volto trova nella chirurgia estetica moderna una correzione.

Chirurgia estetica del viso

La chirurgia plastica del viso – il più delle volte – non ha la funzione di stravolgere i tratti somatici del soggetto ma di armonizzare gli stessi  eliminando sproporzioni e inestetismi. Deve inoltre cercare di mettere in luce i punti di forza della bellezza del paziente.In altre parole, lo scopo della chirurgia estetica del viso è ricreare armonia tra i diversi piani: occhi-fronte, naso, labbra e guance, quindi ogni singolo elemento è considerato nell’insieme del contesto del viso e, più in generale, della figura intera, non tralasciando anche la personalità.Soltanto raramente si procede con una chirurgia del viso con la finalità di modificarne alla base la morfologia. Le motivazioni in questi casi sono un profondo conflitto interno nel paziente in relazione alla propria immagine (es. paziente transessuale) oppure desiderio di rimuovere tratti somatici caratterizzanti patologie (es. sindrome di Down).

Chirurgia estetica Viso: Anestesia

Tutti gli interventi di chirurgia estetica facciale alla Clinica Pallaoro vengono eseguiti con una procedura anestesiologica sicura e confortevole per il paziente. Questa tecnica prevede l’infiltrazione di anestetico locale insieme ad una sedazione modulata che rende il paziente non vigile durante l’atto chirurgico.Questa anestesia presenta diversi vantaggi. In primo luogo e meno invasiva rispetto all’ anestesia generale. Permette una ripresa praticamente immediata dopo l’intervento. È ugualmente efficace nel controllo del dolore anche nella fase immediatamente post operatoria perché comporta un’ analgesia prolungata.È importante ricordare che gli interventi di chirurgia plastica sono comunque interventi chirurgici e come tali presentano rischi. Per tale motivo la Clinica Pallaoro è dotata di strumentazione di monitoraggio delle funzioni vitali e le procedure chirurgiche avvengono in sale operatorie con l’ assistenza continuativa dell’ anestesista.

Chirurgia estetica Viso: Cicatrici

La chirurgia plastica viene eseguita per migliorare l’aspetto del viso e del corpo e per correggere dismorfie congenite o acquisite. L’ intervento chirurgico lascia necessariamente esiti cicatriziali e quindi -in fase di valutazione dell’ opportunità di procedere con l’ operazione – la lunghezza e posizione delle cicatrici gioca un ruolo importante. Rimuovere un inestetismo lieve lasciando cicatrici evidenti è certamente una scelta da non fare.Nella chirurgia del viso questo argomento riveste importanza massima. Fortunatamente nella maggioranza delle procedure al viso le cicatrici sono completamente nascoste (o quasi). L’ intervento che prevede cicatrici più rilevanti è il lifting facciale. Le relative cicatrici sono posizionate in mezzo ai capelli, nella piega anteriore alle orecchie e nella zona posteriore lungo l’attaccatura dei capelli. Di norma non sono esteticamente rilevanti.Alcune procedure al viso “non lasciano” alcuna traccia evidente perché le incisioni per l’ingresso degli strumenti chirurgici sono molto piccole (es. cannula per liposuzione). Dove non è possibile nascondere alla vista le incisioni, un valido contributo è offerto dal laser utilizzato in molte procedure in luogo del bisturi. Il taglio netto e preciso del laser consente una guarigione migliore e una cicatrizzazione maggiormente sottile.

Chirurgia estetica Viso: Costi

I costi sono certamente un fattore rilevante per il paziente ed è per questo motivo che la Clinica Pallaoro cerca sempre di ottimizzare la propria struttura per garantire prestazioni di livello elevato a costi competitivi. Nei costi pubblicati che devono essere intesi come indicativi sono compresi tutte le voci di spesa. Pagando quindi il prezzo indicato, il paziente paga il chirurgo, l’ anestesista, la sala operatoria, il ricovero, le medicazioni post operatorie e gli eventuali controlli (a vita).

Chirurgia del seno

Un seno naturale alla vista e al tatto. Un post-operatorio senza drenaggi per una convalescenza più rapida e agevole. Protesi mammarie di ultima generazione garantite a vita. Per una sicurezza totale. Cicatrici minimal scart, e un intervento che assicura la totale integrità della ghiandola mammaria.

Capezzolo Introflesso

Il capezzolo introflesso, mono o bilaterale, è una malformazione estetica e funzionale che può interferire con l’allattamento al seno. Si tratta di dotti galattofori troppo corti che retraggono il capezzolo verso la ghiandola mammaria impedendone il normale sviluppo verso l’esterno. Di solito è un problema congenito, ma in certi casi può essere conseguente a processi infiammatori o interventi chirurgici.

Trattamenti

L’intervento chirurgico più utilizzato consiste nella sezione dei dotti galattofori e dei legamenti così da eliminare la causa di retrazione di solito associato ad interventi chirurgici che prevedono l’allestimento di piccoli lembi cutanei e dermici alla base del capezzolo. Altri trattamenti impiegati per il capezzolo introflesso attualmente risultano di scarsa efficacia.

Mastoplastica Additiva

Intendiamo per mastoplastiche additive estetiche quegli interventi di cosmesi della regione mammaria intesi ad aumentare la massa ghiandolare a seconda delle necessità. L’intervento consiste nell'inserimento – sopra , sotto il muscolo pettorale o dual plane – di protesi mammarie ( gel di silicone, poliuretano etc.). Anestesia, degenza e medicazioni dipendono dal singolo caso clinico e dalla tecnica impiegata.

Prima dell'intervento :
  • Informare il chirurgo di eventuali trattamenti e cure in corso con farmaci;
  • Segnalare tempestivamente l'insorgenza di raffreddore, mal di gola, tosse, malattie della pelle.
  • Eliminare o ridurre il fumo almeno una settimana prima dell'intervento;

Il metodo d’inserimento delle protesi dipende dall'anatomia della paziente. L'incisione può essere posta nel solco sotto-mammario, intorno all'areola o nel cavo ascellare.  Se la paziente ha poco tessuto ghiandolare, che non garantisce una buona copertura della protesi, è preferibile scegliere la posizione sotto-muscolare. 

Dopo l'intervento :
  • Cercare di non utilizzare i muscoli pettorali;
  • Evitare di fumare per un paio di giorni per evitare i colpi di tosse e quindi possibili sanguinamenti;
  • E' consentita una cauta ripresa dell’attività sessuale non prima di sette giorni e per almeno una settimana non guidare l'automobile;
  • Per almeno due settimane non compiere ampi movimenti con le braccia e non sollevare pesi.

Si consiglia attendere almeno una settimana prima della ripresa graduale dell'attività e comunque interrompere per almeno quattro quella sportiva.

Mastoplastica Riduttiva

In alcune donne un seno eccessivamente prominente e voluminoso puó essere fonte di disagio psicologio, ma soprattutto fisico. Un seno abbondante infatti costringe ad una postura scorretta e a lungo andare causa problemi posturali che a loro volta sono fonte di dolore. La Mastopessi Riduttiva é un Intervento di Chirurgia Estetica di Riduzione Mammaria che corregge e risolve tutti i problemi derivanti da un seno troppo prosperoso.

Mastopessi

La mastopessi o lifting del seno è l'intervento che rimodella e sostiene la mammella senza ridurne il volume. Anestesia, degenza e medicazioni dipendono dal singolo caso clinico. L'intervento causa cicatrici cutanee di diversa estensione, secondo l'entità del difetto e della tecnica impiegata, occultabili da un comune reggiseno.

Prima dell'intervento di mastopessi :
  • Informare il chirurgo di qualsiasi eventuale trattamento con farmaci;
  • Sospendere l'assunzione di medicinali contenenti acido acetilsalicilico;
  • Sospendere o ridurre il fumo almeno una settimana prima dell'intervento.
  • Segnalare tempestivamente l'insorgenza di raffreddore, mal di gola, tosse, malattie della pelle.
  • La presenza di un’accompagnatrice/ore, che può essere utile;
  • Fornirsi di un reggiseno in tessuto elastico, di misura adeguata al nuovo volume del seno.
Alla vigilia dell'intervento di mastoplastica mastopessi :
  • Praticare un accurato bagno di pulizia completo;
  • Rimuovere lo smalto dalle unghie delle mani e dei piedi e depilare le ascelle;
Dopo l'intervento di mastopessi :
  • Non utilizzare i muscoli pettorali e non forzare sulle braccia per alzarsi dal letto;
  • Non fumare – per almeno due giorni – per evitare colpi di tosse e quindi possibili sanguinamenti;
  • E' consentita una cauta ripresa dell’attività sessuale non prima di sette giorni;
  • Per almeno una settimana non guidare l'automobile;
  • Per almeno due settimane non compiere ampi movimenti con le braccia e non sollevare pesi;
  • E' possibile praticare una doccia di pulizia solo dopo la rimozione dei punti;
  • Le attività sportive possono essere riprese dopo un mese;
Prenota un appuntamento
Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.

Catania
Viale R. di Lauria, 109
095 - 496904

Giardini Naxos (Me)
Via Consolare Valeria, Complesso Oikia
0942 - 682301

Privacy Policy
Cookie Policy
Sito realizzato da CreativeAgency